s   a   r   a       c   h   i   a   r   a   n   z   e   l   l   i
ISOLE METAFISICHE - IL MERCATO DEGLI SPIRITI

Isole metafisiche. Esposizione personale di sei quadri ad olio su tela intesa come lavoro unico inserito nella rassegna di arti visive "Il Mercato degli Spiriti", collettiva tetutasi a L'Aquila nel centro storico della città. Le opere sono state esposte presso il ristorante “PERCORSI DI GUSTO” di Marzia Buzzanca, in via Leosini n°7

IL MERCATO DEGLI SPIRITI (Comunicato Stampa). Nelle vetrine dei negozi, ormai chiusi da tre anni, nel “terremotato” centro storico dell’Aquila, sono comparsi da qualche giorno degli “oggetti non identificati”, che nella giornata del 18 luglio si sveleranno al pubblico e ai cittadini. Da questa data, e fino al 31 agosto, sarà infatti possibile seguire il percorso di “Il Mercato degli Spiriti”, una rassegna di arti visive che propone un’ indagine sul fenomeno urbano nelle sue dinamiche generali. Passeggiando per il centro della città dell’Aquila ci si potrà così imbattere in esposizioni di dipinti, sculture, fotografie, video e installazioni multimediali di 15 autori aquilani. L’idea del mercato, evocata dal titolo, vuole ricordare un luogo nel quale scambiare merci che questa volta, però, esula dalle consuete logiche speculative: il guadagno è realizzato nel valore comunicativo delle arti visive offerte al pubblico e agli “spiriti” degli spettatori che vorranno lasciarsi sollecitare dal linguaggio dell’arte, traendo ognuno la propria esperienza e riflessione (disperata o di speranza). La domanda che gli artisti sono stati invitati ad interpretare è infatti: cos’è una città? Come si crea? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del vivere collettivo? Può esistere una città senza cittadini? E viceversa possono esistere cittadini senza la città? Sono interrogativi che inevitabilmente riportano all’attualità dell’Aquila, ma che non si esauriscono in essa e per questo possono essere indagati dagli artisti contemporanei con una gamma infinita di declinazioni espressive, attraverso l’immediatezza di un linguaggio universale e interpretando i sentimenti e le esigenze di una società in rapida trasformazione. Il progetto è stato realizzato da un gruppo di giovani professionisti dell’Aquila, coordinati dall’associazione di promozione sociale Fuoriscala, che hanno messo a disposizione volontariamente il loro lavoro non chiedendo alcun tipo di finanziamento: il “Mercato degli Spiriti” si fonda esclusivamente sugli artisti che hanno elaborato e prodotto le opere, sula disponibilità dei proprietari degli spazi inagibili, sui commercianti del centro storico e sul supporto impiantistico dell’assessorato alle politiche culturali del Comune dell’Aquila. Questi i nomi degli autori che hanno aderito al “Mercato degli Spiriti” con le loro opere: Vincenzo Bonanni, Danilo Balducci, Francesca Checchi e Roberta Vacca, Sara Chiaranzelli, Riccardo Chiodi, Umberto Crisciotti, Antonio Di Cecco, Stefano Divizia, Giorgia Evangelista, Franco Fiorillo, Daniele Giuliani, Matteo Marotta, Paolo Mazzeschi, Andrea Panarelli, Diodato Salvatore. Mentre hanno accordato la disponibilità degli spazi allestiti Marzia Buzzanca, Anna Carli, Christian Ceddia, Paola D’Ettorre, Corrado Fogola, Telico Fulgenzi, Natalia Nurzia, Raffaele Panarelli, Pierluigi Pezzopane, Annamaria e Giuseppina Scataglini, Gianfranco e Lucia Sista, Giuseppe Sordini. I luoghi interessati dal percorso espositivo sono: piazza Regina Margherita, via Leosini, via Verdi, corso Vittorio Emanuele, piazza Duomo. “Il Mercato degli Spiriti” è a cura di Carlo Mangolini; testi critici di Cristina Aglietti; allestimenti e comunicazione di Claudia-Pia Ranucci; supporto tecnico di Marcello Deroma; organizzazione associazione di promozione sociale Fuoriscala.