s   a   r   a       c   h   i   a   r   a   n   z   e   l   l   i
IL PENSIERO DI NATALIA GINZBURG A 100 ANNI DALLA NASCITA. Pizzoli, Castello Dragonetti de Torres 22 ottobre 2016. Esposizione successiva della mostra presso il "Centro Culturale Comunale Leone e Natalia Ginzburg", Pizzoli, dal 24 ottobre al 31 dicembre 2016.

Ho cercato Natalia Ginzburg nei suoi libri, tra i suoi personaggi, l’ho trovata nei vicoli del mio paese, lungo gli scorci dei palazzi antichi di Pizzoli e di Marruci. Attraverso le foto d’epoca ho voluto prender parte di quel passato, immedesimarmi in un percorso dove case e vie erano le stesse che percorreva Natalia.
Le strade di allora sono le stesse di adesso, e la sintesi di quegli scenari accomuna il passato e il presente. Passano gli anni ma alcune cose rimangono eterne, senza tempo come la neve, che nonostante lo scorrere degli inverni non trova né principio né fine: la neve di allora è la stessa di adesso e mi piace pensare che trattenga la sua memoria. Rivivono le voci del paese, il soffio gelato del vento e il suono delle campane, è l’Inverno in Abruzzo.
Sara Chiaranzelli

La mostra successivamnete stata allestita presso il "Centro Culturale Comunale Leone e Natalia Ginzburg" di Pizzoli, in Piazza del Municipio n09, dal 24 ottobre al 31 dicembre 2016 negli orari di apertura al pubblico.