s   a   r   a       c   h   i   a   r   a   n   z   e   l   l   i
EQUILIBRIUM
Sala Cascella, Camera di Commercio di Chieti. Dal 16 al 28 maggio 2015

“Horror vacui è il titolo dell’opera realizzata da Sara Chiaranzelli, locuzione latina che alla lettera significa “terrore del vuoto”, quella paura che in arte porta a riempire ogni possibile spazio. Il concetto di vuoto vive nella relazione con il suo contrario e si connota come spazio dell’assenza, spazio del passato e del futuro. È la paura di lasciarsi andare, di vivere il presente, ma è anche l’attrazione della perdita del controllo, una ammaliante vertigine, intesa come piacere residuale di una assoluta libertà. Di qui l’attrazione per la sensazione sublime del richiamo terribile che ci fa girare la testa. L’artista ci mostra nel suo lavoro il momento del massimo contatto dei corpi con il fondo, inteso come bellissimo pavimento maiolicato con cui le figure si fondono nella totalità dell’abbandono, nella metamorfosi di una sopraggiunta fusione con esso, nell’azzeramento di ogni distanza tra attrazione e paura”. Testo di Maria Cristina Ricciardi

EQUILIBRIUM - L'EQUILIBRIO NELL'ARTE E L'ARTE IN EQUILIBRIO. Esposizione collettiva presso la Camera di Commercio di Chieti promossa dal Cenacolo Italiano di Audiovestibologia, testi critici a cura di Maria Cristina Ricciardi e Paolo Levi. Locandina