“La vergine” olio su tela di juta, metallo in foglia, 100x110cm, Sara Chiaranzelli, 2020.

“La vergine” è stato un lavoro lungo, fatto di stratificazioni di colori pregiati, tra i tasselli di metallo in foglia, e il dovuto tempo di attesa tra un passaggio e l’altro. La tela di juta è stata preparata con la ricetta di imprimitura presa dagli appunti di Giorgio de Chirico, nella parte sinistra del quadro ho voluto lasciarne trasparire la fibra, in quanto la juta simboleggia la fibra d’oro, elemento a me caro in questo mio periodo di ricerca pittorica.