“Dama con gli ermellini” olio su tela preparata con imprimitura classica di colla di coniglio, gesso di Bologna, olio di lino crudo e glicerina. Opera dedicata a Leonardo da Vinci.

Pensando a Leonardo ho voluto rendere omaggio alla sua etica animalista, per questo ho scelto l’ermellino, simbolo virtù e di potere, che da sempre con la sua pelliccia ha vestito papi, re e uomini importanti.

Simbolo di virtù poiché l’ermellino di natura preferisce morire piuttosto che sporcare la sua pelliccia.

Simbolo di estrema vanità, che ho inserito simbolicamente nel quadro stilizzando delle piume di pavone sul fondo. L’ermellino viene ucciso dall’uomo solo per la sua pelle, e questo è un atto di vanità.

La donna ha la pelle rossa di rimando agli animalisti in protesta nudi dipinti di rosso a simbolo del sangue, e il collo è lungo perché rimanda non solo alle fattezze allungate dell’animale, ma anche alle “donne giraffa”.